"Lavoro come medicina". Progetto di ricerca sulla capacità di lavoro dei malati psichiatrici


Il progetto di ricerca "Lavoro come medicina" nasce con lo scopo di studiare l'efficacia terapeutica del lavoro sulle persone con disturbi di carattere psichico. Il progetto si fonda sulla concezione dell'attività lavorativa come strumento per la compiuta realizzazione della persona e del suo benessere psichico, fisico e sociale.

In particolare, a livello teorico-scientifico, il progetto concerne:

  • Lo studio delle capacità dei malati psichiatrici di svolgere lavori qualificanti
  • La tipizzazione del lavoro a partire dalla tipizzazione delle malattie mentale
  • La valutazione dell’efficacia terapeutica del lavoro sulla persona con disturbi di carattere mentale

 

 

 

 

A livello pratico-operativo, il progetto prevede l’inserimento professionale di malati psichiatrici in realtà lavorative aziendali.

Il progetto “Lavoro come medicina” si inserisce all’interno delle attività di ricerca, formazione e progettualità legislativa promosse dall’Istituto di antropologia; il progetto fa riferimento alla “Proposta di riforma della psichiatria in Italia”, a cura del Presidente dell'Istituto, avv. Goffredo Grassani. 

Per la realizzazione del progetto, l’Istituto di antropologia collabora con i seguenti partner:

  • AVO - Associazione Volontari Ospedalieri
  • Dipartimento di Medicina del Lavoro della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico
  • Associazione Progetto Itaca

 

Per maggiori informazioni, potete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.